Area Rebus / In tour

electro deluxe

ELECTRO DELUXE è un lupo con vestiti da pecora ma pronto ad uccidere.
La loro musica si è uno straordinario e “sporco” melange di organic, groove heavy Jazz, Funk.
Con il talento di mescolare generi diversi, hanno goduto di grandisimo successo di critica che commerciale nel loro paese d’origine in Francia con ciascuno dei loro ultimi 4 album che si trovano al primo posto nelle jazz charts e raggiungono i primi 10 nelle pop charts d’oltralpe.
Famosi per le loro performance elettriche live, hanno suonato nei più prestigiosi club e festivals di Jazz & Pop in Europa dal 2001 ad oggi. Il loro ultimo album indipendente “CIRCLE”, cattura il suono notevole, e soprattutto l’anima di ELECTRO DELUXE.

markey Montague Gospel
  • Genere: | 15 - 28 Dicembre 2017, Esclusiva Europea
  • Formazione: Anania “Markey” Montague, Ceaira Dunn, Cedric Nunley, Pamela Westbrook, Kenneth Diggs II, Ocie O Jackson, Jennifer Kelley, James Dunn, Mitchel Ford, Cristin Brenham
  • Sito internet: http://www.amusac.com

AAnanias “Markey” Montague è un seguace di Gesù Cristo e un compositore, regista e insegnante di musica gospel.
Attualmente è il ministro di Musica e Belle Arti per la Chiesa Battista di Salem a Omaha, Nebraska di cui è direttore musicale del coro.
Originario di Chicago, la vita di Markey è stata modellata dal ricco patrimonio musicale gospel della sua città natale. Impara a suonare le percussioni all’età di quattro anni e poi autodidatta a suonare l’organo e la tastiera. Markey dopo anni in tour sia negli USA che in Italia ed Europa , miscela sapientemente musiche tradizionali e gospel contemporaneo. Il suo talento, sia come compositore che come interprete e solista, gli ha dato l’opportunità di collaborare con diversi artisti di rilievo del panorama gospel internazionale come Lamar Campbell, Rodnie Bryant, Kim McFarland, Vickie Winans e Richard Smallwood, Kirk Carr, Byron Cage ed il prestigioso Mississippi Mass Choir. Virtuoso del pianoforte e dotato di una “vena compositiva” giovane e fresca ha realizzato più di 20 lavori discografici sia come solista che come ospite in progetti altrui. Recentemente con il brano “Osannah” ha raggiunto la vetta delle classifiche USA nel circuito Gospel/Spiritual. Dopo il suo ultimo tour europeo del 2015 in formazione a sestetto, Markey Montague ritorna ora in tourneè in Italia con una line up a 10 elementi corredata di sezione ritmica facente parte del Salem Baptist Churh Mass Choir di Omaha in Nebraska che conta più di 200 elementi e che, sotto la direzione di Markey Montague, ha pubblicato nell’anno, in corso, il nuovo CD “That Man Jesus”. Come direttore musicale e ministro delle arti Markey ed il Salem Baptist Churh Mass Choir sono punti di riferimenti della scena musicale e culturale di Omaha organizzando “campus estivi” con workshop e spettacoli volti ad indirizzare e sviluppare la cultura giovanile nel campo della musica e delle arti in tutti gli aspetti come composizione, danza, canto, drammaturgia, music businness e tecniche di audio e video produzione.

Michael M Smith & Friends
  • Genere: | 15 dicembre 2017 - 2 gennaio 2018, Esclusiva Europea
  • Formazione: Michael M. Smith; Elizabeth Terrell; Johnny Lassiter II; Jessica Payne
  • Sito internet: www.michaelmsmith.com

Nato nel 1964 a Charleston, South Carolina, terra di radicate tradizioni Spiritual e Gullah, risiede oggi in Virginia, dove è attivo come pianista, cantante, compositore e produttore.
E’ considerato come uno dei Minister of Music più promettenti dell’area di Norfolk, dove esercita attualmente come Minister presso la Gethsemane Community Baptist Church insegnando piano e canto. Raggiunge la fama a livello nazionale grazie al suo primo lavoro discografico da solista pubblicato nel 2005 “Worship Of a Redeemed Man” co-prodotto da Ike Owens e Kasey Square, dove Michael mescola sapientemente la preghiera sentita ed appassionata con arrangiamenti e stile Gospel contemporaneo, con atmosfere cariche di soul e gusto tradizionale. Mentre molti artisti contemporanei producono musica Gospel appositamente per metterla a disposizione di chi difficilmente si avvicinerebbe alla chiesa, la convinzione e l’intento di M.Smith sono essenzialmente più legati alla produzione di musica come preghiera che contenga un messaggio universale.

supergombo_photo
  • Genere: | Available all year 2018, European booking except France, Belgium, Holland, Luxembourg
  • Formazione: Aurelien Joly; Jerome Bartolome, Romain Nassini, Riad Klai, Etienne Kermarc , Wendlavim Zabsonre, David Doris
  • Sito internet: http://www.grolektif.com/ecard-supergombo

Supergombo è un progetto afro / funk che si è guadagnato un posto al centro della scena musicale francese. Un mix di jazz e funk africani, spirati dalle sonorità di Fela Kuti con richiami a Joe Zawinul. Un concerto trascinante tutto da ballare.

highres-Tammy McCann- blk1
  • Genere: | 14 - 30 dicembre 2017, esclusiva europea
  • Formazione: Tammy McCann; Kelly Longmire; Miriam Sullivan; Amber Smith; Clifton Wallace; Kenneth Davis
  • Sito internet: http://www.tammymccann.com/

Tammy McCann, ha iniziato la sua carriera come musicista classico ma sin da piccola il Gospel ed il Jazz riempivano il suo cuore.
Dopo aver calcato per anni i palchi europei con la sua formazione Gospel nei primi anni 2000 si dedica intensamente al Jazz ove riesce ad esprimere a fondo il proprio eccellente talento vocale.
Nominata “Best Jazz Vocal Performance” per diversi anni dal Chicago Tribune, Tammy è un’interprete jazz internazionalmente riconosciuta, che ha una voce potente, affettuosa e emotivamente carica, dipinge immagini e racconta storie unendo la tecnica vocale classica e l’estetica del Vangelo con Jazz per creare un suono completamente del tutto proprio. Il critico d’arte di Chicago Tribune, Howard Reich dice McCann, “Una voce che si diffonde in tutti i registri, a tutti i tempi, in tutte le occasioni … una voce che ispira la meraviglia!”
McCann ha entusiasmato il pubblico nei festival e club di tutto il mondo così come nelle principali sedi del Jazz come Birdland, The Blue Note, Lincoln Center e la Jazz Showcase di Chicago.
Dopo anni ritorna al primo amore, il Gospel, riproponendo con la rinnovata formazione The Voices of Glory, lo spettacolo dal titotlo “Tribute to Mahalia Jackson”, ancora una volta accompagnata al piano dal Maestro William Kilgore. Lo spettacolo è denominato “tributo a Mahalia Jackson”, artista della quale Tammy McCann ha sempre sentito l’influenza e dalla quale ha tratto ispirazione durante tutta la sua carriera, unitamente alle influenze del Gospel tradizionale. Alla grande Mahalia sarà dedicata gran parte del repertorio presentato nel corso della prossima tournee italiana.

steady swagger
  • Genere: | 20 Novembre - 10 Dicembre 2017 / Marzo - Aprile 2018 / Giugno - Luglio - Agosto 2018, Italiana
  • Formazione: Pi Sailin Cutler, Mat "Chewy" Lacombe, Sergio D'isanto
  • Sito internet: http://www.steadyswagger.com/

Prendete la voce ringhiante di un vichingo fiero, il fascino di un narratore esperto, il drammatico fascino di un boscaiolo e l’energia febbrile di un marinaio, aggiungere questi ingredienti in una botte per la fermentazione e il risultato finale è lo stile degli Steady Swagger, in due parole “Whiskey Billie”; robusto, carismatico e aggressivamente divertente. E ‘folk rock che intreccia senza sforzo i suoni del punk gitano, il jazz, i ritmi di valzer, tonalità minori edificanti e hip-hop, il tutto mantenendo un suono unitario coerente.
La costante Swagger è un power trio originario di Montreal. I loro spettacoli dal vivo sono diventati progressivamente un’esperienza energetica condivisa tra gli artisti e il pubblico. La loro musica è esplosiva come polvere da sparo!

war-n-pierce031

Chris Pierce è un cantante, compositore e performer di fama internazionale. Oltre ai suoi tour da headliner, ha aperto spettacoli in tutto il mondo per artisti come B.B. King, Al Green, Toots & the Maytals, Seal, Aaron Neville, Beth Hart, Robert Cray, Blues Traveler e Jamie Cullum. La sua voce e la musica è presente in numerosi film, tra cui Soul Men e nel film premio Oscar “Crash”.
Sunny War (nata Sydney Lyndella Ward) è molto più di un artista; lei è una forza della natura difficile da definire. Nata da una madre single, la sua infanzia è stata non convenzionale, un modo per descriverlo è nomade, tra il Colorado e Michigan. All’età di 13 anni iniziare a suonare la chitarra e scrivere le sue canzoni originali. Trasferitasi in California, inizia ad esibirsi per le strade di San Francisco e San Diego; ma è a Venice Beach, CA, dove è diventata un icona dei performer del famoso lungomare. Oltre a spettacoli memorabili a Venice Beach, Sunny prosegue con un progetto parallelo, “Anus King”, come valvola di sfogo per altri interessi musicali creando una notevole “buzz” nella scena punk locale di Los Angeles. Utilizzando una tecnica banjo, in uso anche tra i chitarristi di blues acustico, Sunny è un autore blues e uno scrittore punk allo stesso tempo. Poi c’è la sua voce con tutta la malinconia di Billie Holliday e la sua notevole capacità di entrare nel cuore di chi ascolta come un coltello caldo nel burro. Nelle sue canzoni esplora aspetti personali della sua vita, la politica e la società di oggi con uno sguardo a volte dolce, a volte rabbioso sulla realtà americana.